L’Albania verso un turismo elitario

In Albania da tempo ormai si invste nel campo turistico, e molte companie straniere di hoteleria e turismo sono presenti nel nostro paese. Un grande investimento si sta facendo nella zona marittima di Lalёz da parte della compania Melia Hotels International, nota nel mondo del campo alberghiero. Si tratta di un resort turistico che amonta a un valore complesivo di 90 milioni di euro, che si pensa sarà la nuova dstinazione turistica in Albania e nella regione. Una trasformazione nel mercato turistico albanese che si pensa attirerà molti visitatori.
Presente all’inizio dei lavori di questo resort turistico era il premier stesso. Lui considerando il turismo in come cavallo di battaglia dell’Albania, ha dichiarato che tali investimenti aumentano l’economia del paese anche con i posti di lavoro che mettono a disposizione.
“Nel 2016, il turismo ha prodotto circa 1.5 miliardi di euro. Secondo le statistiche delle agenzie e delle nostre infrastrutture alberghiere, fino nel 2015 siamo riusciti a generare 51 milla posti di lavoro. Il progetto del governo è stato valutato dalla Banca Mondiale e dal Fondo Monetario Internazionale. Questo progetto si pensa creerà circa 250 milla posti di lavoro in un periodo di 7-8 anni”  ha sottolineato il Presidente del Consiglio durante la sua parola.
Invitando gli investitori a diventare parte del turismo albanese, il premier la ribadito gli incentivi in questa direzione, come la riduzione dell’iva, sottolineando che l’obiettivo è di far avvicinare piu’ turisti possibile. “Bisogna asttirare quei turisti che vogliono provare qualcosa di nuovo, e anche quelli che sono in bilico su dove passare le vacanze. Nella regione dobbiamo essere tra i primi nelle attrazioni turistiche”.
Durante questi anni si è puntato molto sul turismo in Albania, che ha aiutato molto l’economia del nostro paese.
“nei prossimi 3-4 anni vedremmo l’inizio dei lavori di alcuni cantieri importanti nel campo del turismo, che porteranno una crescita economica considerevole.
Ma perchè puntare proprio sul turismo? Sono molti i motivi per cui, investire nel turismo in Albania può rivelarsi una mossa vincente. Per primo bisogna sottolineare che è un settore sempre in crescita. Se prima l’Albania era un paese che non veniva preso in considerazione, oggi lo schierano tra le destinazioni da non perdere. Ottimo cibo, posti bellissimi, turismo marino, di montagna, culturale, e soprattutto con costi bassissimi.
Come già accennato anche prima, gli investitori stranieri sono in tanti, e hanno portato una nuova esperienza che si nota nei servizi che sono sempre in sviluppo. Il popolo è multilinguale nelle proprie conoscenze, quindi di difficoltà di comunicazione non si parla proprio.
In questo campo si sta puntando, anche sulle attività di turismo sostenibile. Il turismo in Albania sta investendo molto sull’aspetto culturale. Le prime cose che si stanno muovendo sono le migliorie infrastrutturali, con tutte le ricadute occupazionali del caso, e conseguentemente sono davvero benvenuti gli investimenti esteri.
I turisti italiani possono sentirsi tra i più coccolati. I paesi sono vicini, quindi il costo del viaggio e’ basso rispetto ad altre destinazioni. La lingua è molto diffusa da nord a sud, e nel campo della culinaria si può dire che Albania e Italia siano molto vicini.
Il Ministro per il Turismo, Arben Ahmetaj, ha dichiarato infatti che gli italiani sono, insieme a macedoni, greci e montenegrini, tra i maggiori fruitori del turismo albanese. Ma stanno aumentando, e questo è davvero interessante, le presenze dal nord Europa e quella orientale.
L’Albania, insieme alla Banca Mondiale, sta progettando molte opere legate al miglioramento di strade e porti ma, soprattutto, aeroporti. Buone prospettive anche per il settore costruzioni, chiamato a implementare il numero di hotel nel paese, e strutture ricettive in genere. Fino ad oggi, sono già arrivati oltre agli italiani, investitori turchi, austriaci, greci e arabi.
Per migliorare il turismo nel nostro paese, tra gli accordi con gli altri paesi c’è anche quello recente su una linea diretta Tirana-Budapest di voli low cost. Si tratta di un grande passo per i nostri paesi nel campo turistico.
I ministri dei paesi rispettivi di trasporto e infrastruttura, Dervishaj e Homoloya hanno dichiarato che si continuera con altre destinazioni per incentivare il turismo.
E di siccuro non si fermerà qui.