Tirana, architetto Boeri sulla trasformazione della capitale

L’architetto italiano, Stefano Boeri, racconta che la capitale albanese del futuro avra 5 anelli di spostamento dentro la città e 9 principali centri, dove il loro perimetro sarà coperto al verde, in modo che la città di Tirana cresca con la natura.
L’architetto Boeri spiega le sue proposte in modo concreto:
“Ci sono una serie di proposte che possono aiutare Tirana a trasformarsi in una città ancora più verde, con alcuni centri e con spazi pubblici, con movimento poco inquinante. Una delle più interessanti idee è di creare un anello dove possano circolare solo le biciclette e i pedoni, un movimento questo che elimina l’inquinamento. Questo anello dovrà essere legato con una piazza che può essere costruita in fondo al boulevard e che possa raccontare la storia geo-politica di Tirana”.
In questa piazza l’architetto italiano propone di “trasferire tutte le sedi delle istituzioni internazionali  e le ambasciate, avvicinandole con le due principali porte d’entrata nella città, quella dell’aeroporto e quella del porto di Durazzo”.
“Un altro anello – pensa l’architetto Boeri – può essere creato in funzione delle 20 nuove scuole che il municipio sta pensado di costruire nel futuro. Questo anello può servire anche come spazio per tutte le fascie d’età.
“Creare una vera fascia verde intorno alla città di Tirana. Così la capitale crescerà insieme al territorio verde”-spiega l’architetto italiano.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter