Riunione del gruppo parlamentare dei socialisti

Durante la riunione del gruppo parlamentare il premier Rama ha fatto una panoramica dell’attuale situazione politica. Parlando del Forum Economico Mondiale a Davos, lui ha detto che in tutti gli incontri avuti  con i leader mondiali, l’Albania si vedeva come un Paese che merita l’adesione a pieni diritti in Europa.

Prendendo spunto da questi incontri e anche dai recenti sviluppi con la Grecia, il premier Rama si è riferito anche alle dichiarazioni del suo omologo ellenico dicendo: “Stiamo passando un momento positivo, svolgendo un dialogo costruttivo con la Grecia. Il nuovo documento di collaborazione strategica tra i nostri Paesi verrà siglato prestissimo”.

In questa riunione del gruppo parlamentare, Rama ha parlato anche dell’ufficializzazione della lingua albanese in Macedonia. Lui non si è mostrato affatto sorpreso dal Presidente della Repubblica Macedone, il quale non ha decretato la legge approvata al Parlamento. “Tale situazione non ostacola ne la via dell’ integrazione europea dell’Albania ne i rapporti con la Macedonia”- ha aggiunto Rama.

Parlando della politica interna, il Presidente del Consiglio ha sottolineato i rapporti con l’opposizione in Albania. “Nonostante sia chiaro che maggioranza e opposizione non potranno avere le stesse linee guida in agenda, bisogna sottolineare che il dialogo tra governo e opposizione è un obbligo, e noi saremmo sempre pronti a dialogare”.

Il premier Rama ha fatto appello all’opposizione di  collaborare nella riforma giudiziaria. “Sulla qualifica delle figure di politici e magistrati, mi auguro si trovi il dialogo con l’opposizione. Solo cosi si può proseguire in un futuro migliore”- ha ribadito Rama durante questa analisi con il gruppo parlamentare della maggioranza.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter