Albania merita, raccomandazione per ammissione in Ue.

“L’Albania aspetta quello che merita, la raccomandazione per l’avvio dei negoziati per l’ammissione in Ue”.

Questa è la dichiarazione del Premier albanese, Edi Rama, dopo la conclusione della Conferenza balcanica dei Partiti socialisti europei, riunitasi a Tirana.

All’inizio dei lavori della conferenza, il Premier Rama ha salutato le personalità partecipanti quali Sergei Stanishev, Presidente di PES (Partiti socialisti europei), Michele Nicoletti, Presidente dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa e Aleksandar Andrija Pejovic, Presidente della Commissione per la Collaborazione Internazionale, Integrazione Europea ed Euroatlantica.

Tra l’altro il Premier Rama ha sottolineato che “è stato un incontro svolto nell’ambito delle attività dei Partiti socialisti europei con al focus il momento di chiave dei prossimi giorni, la relazione della Commisione Europea, da cui l’Albania aspetta quello che merita: la raccomandazione per l’avvio dei negoziati per l’ammissione in Ue”.

Secondo il Premier, questo incontro ha luogo alla vigiglia del summit di Sofia, dedicato all’Unione Europea e ai Balcani e, dopo l’incontro del Consiglio d’Europa, dove verrà presa la decisione per la raccommandazione alla Commissione Europea.

Rama si è espresso che “all’inizio ci interessa il rapporto della Commissione, un rapporto tecnico che evidenzia il progresso fatto e se il Paese ha fatto o no i compiti di casa”.

Il Premier ha detto che “auguriamo e speriamo che la Commissione consideri fatti i compiti fino a questa fase e dia la positiva raccomandazione per l’avvio dei negoziati. Dopo arriva la decisione degli Stati che va oltre il lato tecnico, una decisione politica”.

“Insieme al Ministro per l’Europa e per gli Affari Esteri, abbiamo un intenso calendario e dobbiamo essere meglio preparati per la prossima fase. Anche i Partiti socialisti europei hanno un considerevole ruolo al parlamento degli altri Paesi”, ha detto il Premier Rama.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter