Francia contro allargamento dell’UE, Macron: “Bisogno di riforma interna”  

Ormai la raccomandazione positiva per l’Albania da parte del Consiglio europeo non è più un segreto. Quello che aspettamo con ansia è la decisione definitiva che spetta al summit dei 28 leader che si terrà a giugno.

Sono tanti i paesi che hanno sostenuto l’adesione europea dell’Albania cosi come ci sono altri paesi scettici. L’ultimo tra questi è la Francia, dove il suo presidente Emmanuel Macron si è espresso contrario a un’allargamento con altri Paesi, durante la presentazione del rapporto di progresso da parte della Commissione Europea al Parlamento europeo.

Il dibattito è stato acceso con Jean-Claude Juncker che sostiene l’adesione dei Paesi dei Balcani.

Il Presidente francese a Strasburgoha sostenuto fortemente che all’UE  serve migliorare la propria struttura interna prima di aprire le porte ai nuovi membri.

Avremmo 30 o 32 Paesi membri entro due anni? Questo è impossibile con le attuali regole”- ha detto Macron.

Quest’ultimo ha ribadito che l’UE non deve accettarenuovi membri fino al momento quando i 28 Paesi attuali non saranno più integrati ed avere passato tramite una profonda riforma interna.

Io sostengo l’adesione dei Paesi dei Balcani, ma non è ancora giunto il momento”- ha sottolineato Macron.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter