Raccomandazione della Commissione Europea, nuova fase verso Ue

L’Albania ritiene la raccomandazione della Commmissione Europea per l’avvio dei negoziati, non come punto d’arrivo, ma come un punto di partenza verso una nuova fase, ancora più difficile sulla sua strada verso l’ammissione in Ue.

Nella congiunta conferenza stampa con il Presidente del Consiglio d’Europa, Donald Tusk, in visita a Tirana, il Premier albanese Edi Rama ha detto che “aspettiamo con impazienza di continuare su questa strada ed avere il pieno appoggio di tutti i Paesi membri per questa raccomandazione”.

“Siamo consapevoli per tutte le sfide e le difficoltà che abbiamo di fronte, in questo processo, come del resto abbiamo la completa convinzione che queste sfide e queste difficoltà saranno superate attraverso questo processo di collaborazione e interazione tra noi, la Commissione Europea e i Paesi membri”, ha sottolineato il Premier Rama.

Il Premier Rama ha detto che in questo incontro si è parlato di uno degli elementi di chiave del processo e uno dei principali risultati del Paese in questo processo, la riforma in giustizia e il processo di vetting.

Il Premier Rama ha aggiunto che durante l’incontro con il Presidente Tusk si è parlato per la cooperazione regionale, sottolineando che “questo processo di trasformazione dell’area dei Balcani si lega con la prospettiva della stessa area”.

Il Presidente del Consiglio d’Europa, Donald Tusk, da parte sua in questa conferenza stampa ha detto che è nell’interesse dell’Ue che l’Albania e tutta l’area dei Balcani Occidentali sia completamente integrata in Unione Europea.

Lui si è congratulato con il popolo albanese per aver ricevuto la raccomandazione della Commissione Europea per l’avvio dei negoziati con l’Ue, affermando che “ciò dimostra che l’Albania ha fatto grandi tentativi e si sta preparando per cominciare uno dei progetti più storici del Paese”.

L’integrazione in Unione Europea, secondo Tusk è un processo che “non succedera entro la notte, ma avrà molte sfide”. Lui ha valutato le ambiziose riforme intraprese in Albania, sottolineando che “quello che avete fatto è sufficiente per l’avvio dei negoziati per l’ammissione”.

“Questa è la mia opinione e non sono da solo ad avere questa convinzione. Un’altra sfida è che tutti gli Stati membri siano convinti per avviare i negoziati questo giugno. Sono sicuro che questo processo assomiglierà ad una gara a ostacoli e non ad un’autostrada”, ha detto Tusk, esprimendo la convinzione che l’Ue e i Balcani Occidentali hanno il loro posto insieme.

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter