Albania nelle corse dell’integrazione europea

I Paesi scandinavi si sono espressi a favore dell’apertura di negoziati tra l’Albania e l’UE. Ha annunciato così durante l’incontro che il Presidente del Parlamento albanese, Gramoz Ruçi e il Capo del gruppo parlamentare del Partito socialista Taulant Balla, hanno svolto con il Presidente del Parlamento svedese Urban Ahlin a Tallinn, in Estonia, durante la partecipazione al Vertice dei sindaci dei Parlamenti dell’Unione europea.

Ahlin ha detto che la Svezia e i Paesi scandinavi sostengono l’apertura dei negoziati con l’Albania. Sulla scia degli incontri svolti da parte del nostro Presidente dei Parlamento era anche quello con il presidente del Senato olandese, la signora Ankie Broekers-Knol. Questo importante incontro con membri del Parlamento dell’UE, arriva poco dopo aver ricevuto dalla Commissione europea una raccomandazione sull’apertura dei negoziati per l’adesione dell’Albania all’UE.

Al centro delle discussioni erano argomenti come “Il futuro dell’Unione europea” ed “Europa, sicurezza, Protezione“. Ruci e Balla hanno valutato questi incontri come un’opportunità per chiedere il sostegno dei parlamenti degli Stati membri per l’apertura dei negoziati con l’UE.

L’argomento dell’apertura dei negoziati tra Albania e UE è argomento scottante in questo momento, e resterà tale fino alla fine di giugno quando i Paesi membri voterano su questa questione.

Dopo Svezia e Olanda arriva anche il sostegno di Belgio per l’Albania.

Nella visita che il Premier belga, Charles Michel ha svolto in Albania dove si è incontrato con il premier Rama ha avuto seguito anche una congiunta conferenza stampa.

Ovviamente l’integrazione dell’Albania in Europa era principale argomento trattato in questo incontro, dove tra l’altro il Premier Rama ha espresso la prontezza del Governo per avere una stretta collaborazione con l’opposizione del Paese.

L’Albania merita di essere parte integrante dell’UE, per questa ragione siamo fiduciosi che avremmo il sostegno dei Paesi europei partner”- ha dichiarato Rama.

Intanto Michel, ha affermato che in questa via di integrazione l’Albania può contare del sostegno di Belgio. “Noi valutiamo i passi che voi avete fatto nella riforma giudiziaria. A Sofia si discuterà sul futuro dell’UE e di conseguenza anche di quello dell’Albania in questa unione. La decisione si prenderà a giugno”- ha detto Michel, aggiungendo che “il Belgio voterà a favore dell’Albania in questo processo”.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter