Sí al turismo che promuove il patrimonio culturale

Il Direttore generale per l’Allargamento in Ue, Christian Danielsson, in visita a Tirana, tra l’altro ha detto che “l’Unione Europea ha contribuito e continuerà a contribuire in appoggio del patromonio culturale a Scutari, Korça, Berat e in altri luoghi quali il lago di Ocrida”. 

Nel suo intervento alla riunione “Patrimonio culturale albanese – un valore aggiunto per l’Europa” che ha avuto luogo all’aula dell’Accademia delle Belle Arti a Tirana, Danielsson ha sottolineato che “il patrimonio culturale in Albania richiede investimenti e strategiche promozioni”.

Piú avanti Danielsson ha detto che “é una comune responsabilità e noi dobbiamo agire insieme, non solo qui in Albania, ma anche in Europa per conservare questi tesori”.

“In Albania- ha lui detto- ci sono molti monumenti in zone alte, difficili da raggiungerli a causa dell’infrastruttura. Mi ha impressionato il viaggio a Himara, dove ho visto la cultura greco-romana della città e il monastero di Santa Maria, al sito archeologico”, aggiungendo che “va lavorato con l’infrastruttura turistica che si collega con la cultura e con le comunità locali. Quest’anno lanceremo un programma per appoggiare il modello del turismo che serve anche allo sviluppo della regione e che promuove il patrimonio culturale e la cultura”.

Concludendo il suo intervento, il Direttore generale per l’Allargamento in Ue, Christian Danielsson ha detto che “auguro l’Albania per il futuro europeo, la quale conta profondi radici nel passato europeo”.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter