Opposizione in protesta, scintille tra folla e polizia

Si è svolto a Tirana la protesta annunciata dell’opposizione, guidata dal leader del PD , Basha, insieme al quale si trova anche il capo del partito Movimento Socialista per Integrazione (LSI) Kryemadhi. Loro hanno camminato lungo il principale boulevard della capitale recandosi davanti alla Presidenza del Consiglio dove Basha ha tenuto un discorso davanti al popolo presente in piazza. Oltre ai tanti striscioni contro il governo Rama si notavano anche le bandiere dell’UE, degli Stati Uniti d’America, di Germania, e ovviamente quelle albanesi. Durante il discorso davanti alla folla, Basha ha sottolineato che “questo governo ha portato gravi danni all’Albania con la mancanza della democrazia, con il crimine e con la corruzione”.

Con la conclusione del discorso davanti alla Presidenza del Consiglio la folla è stata invitata a protestare davanti al Ministero degli Interni, per chiedere le dimissioni del ministro Xhafaj.

In questa fase di protesta la tensione non è mancata tra i protestanti e la polizia che circondava l’edificio del ministero. La folla ha cercato di oltrepassare la linea delle forze dell’ordine, lanciando anche fumogeni in loro direzione.

In questa fase calda della protesta si sono visti alcuni scontri episodici, dove è rimasto ferito anche il capo redattore del giornale “Rilindja Demokratike” Kasmi e altri 2 protestanti, cosi come sono rimasti feriti 11 effettivi delle forze dell’ordine,   fino al momento quando il leader del PD Basha non ha calmato la folla facendo terminare anche la manifestazione.

Prima della manifestazione dell’opposizione, il ministro degli Interni Xhafaj ha fatto appello a calma e maturità mentre entrava nel suo ufficio seguendo l’intera protesta da dentro l’istituzione.

Anche l’Ambasciata Italiana a Tirana, aveva fatto appello a tutti i non partecipanti in protesta di evitare o comunque di fare cautela se dovessero muoversi nei pressi della zona di protesta.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter