Presidente Meta a Lungro, onorificenza al vesco Donato Oliverio “Cavaliere dell’ordine di Skanderbeg”

 “Con profonda riconscenza per la sua preziosa attività incessante, in sostegno alla comunità Arbëresh in Italia, e per i suoi continui sforzi nel conservare e trasmettere i rituali e la tradizione nazionale e della chiesa, in lingua arbëresh, conferisco al vescovo Donato Oliverio l’alto titolo “Cavaliere dell’Ordine di Skanderbeg”.

Durante la visita che sta svolgendo in Calabria, il Presidente della Repubblica Ilir Meta ha incontrato il vescovo Donato Oliverio. A quest’ultimo lui ha conferito l’onorificenza “Cavaliere dell’Ordine di Skanderbeg”.

Il ricevimento è stato emozionante con canzoni,danze e costumi tradizioneli arbëresh. Durante l’incontro con le autorità religiose della zona il Presidente ha accolto volentieri la loro proposta della creazione di un Consiglio che possa occuparsi della conservazione dell’identità arbersh, ofrendo il suo personale sostegno a tale iniziativa.

“Gli Arberesh sono un prezioso patrimonio internazionale perchè loro hanno conservato l’identità, la cultura e la lingua. Senza la comunità degli Arberesh non ci sarebbe una rinascita nazionale albanese, e pure Kosovo e Albania non sarebbero gli stessi paesi”- ha sottolineato il Presidente.

Lui ha partecipato alla santa messa alla Catedrale di Lungro, in occasione dell’eroe nazionale Skanderbeg, sottolineando che “trovarmi in questa messa è uno straordinario onore. Skanderbeg non sono unì gli albanesi ma rese fieri l’intera Europa.”