Giornata Mondiale della Radio, Direttore della RTSH parla del lungo viaggio di più di 80 anni

Un viaggio lungo più di 80 anni della radio in Albania, nonchè le sfide del futuro, hanno riunito in uno simposio scientifico, principali attori di questo campo, sotto l’organizzazione della RTSH e del Dipartimento del Giornalismo di Tirana.

Le attività sulla Giornata Mondiale della Radio si sono concentrate a Kukës, una città che da 60  anni ormai è fiera della sua radio; Radio Kukësi, parte della rete radiotelevisiva della RTSH.  La presidentessa della Commissione dei Media, Albana Vokshi, ha detto durante l’evento:

“Sono le redazioni locali quelle ad essere più vicine ai problemi, alla comunità e ai cittadini. Loro si trasformano in una potente e importante voce nel trasmettere la realtà.”

Mark Marku, docente alla Facoltà di Giornalismo Tirana, ha dichiarato in questo evento:

“Abbiamo la fortuna di avere quattro media molto importanti nel trasmettere l’informazione, sia sulla vita culturale così anche in altri importanti campi della vita.”

Oltre all’importanza dei media locali, il Direttore Generale della RTSH, Thoma Gëllçi, ha chiesto alla Commissione dei Media sostegno finanziario in modo da avere una trasmittente pubblica più potente. Lui ha dichiarato che “Le porte della Commissione non devono essere aperte solo a reclami ma anche per sostenere con fondi le radio locali. La situazione, sia infrastrutturale che tecnologica è degradante. Posso dire che è da più di 30 anni che non è stato fatto nessun investimento al sistema di trasmissione FM. Perciò il passaggio in Radio Digitale dev’essere fatto da parte del governo, stabilendo chiare regole nell’importo dell’attrezzatura dei ricevitori radio e del loro sistema.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter