Banca Mondiale Albania progetto sull’inclusione della comunità Rom

La Banca Mondiale Albania ha presentato un rapporto dove esamina l’inclusione dei Rom nei Balcani Occidentali in cinque aree prioritarie: istruzione, mercato di lavoro, salute, alloggio e documentazione.

Basandosi nei dati riportati dalle indagini regionali del 2011 e 2017, condotte dall’UNDP e dall’UE lo studio mostra che, nonostante i progressi in alcune aree, mancano miglioramenti significativi.

In Albania, il tasso di iscrizione dei bambini rom nell’istruzione pre-universitaria è il più alto nei Balcani Occidentali, tuttavia il divario con i bambini non appartenenti alla comunità rom è elevato.

Il 98% dei rom è munito di certificato di nascita. Il tasso di impiego e quello di assicurazione sanitaria è ancora basso.

Il Direttore della Banca Mondiale per l’Albania, Maryam Salim, ha detto che “l’ideazione e l’attuazione delle politiche che offrono pari opportunità è un beneficio per l’intera società”.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter