Bruxelles: Parlamento legittimo, garantire agli albanesi diritto di voto

Il portavoce dell’Ue, Maja Kocijančič ha reagito dopo l’annullamento delle elezioni amministrative da parte del Presidente della Repubblica, Ilir Meta sottolineando che venga rispettata la costituzione in modo che i cittadini esercitino il loro diritto al voto e possano eleggere i loro rappresentanti al potere amministrativo. Lei ha chiesto alla parti politiche di impegnarsi nel dialogo per superare la crisi.   

Kocijančič ha detto che “stiamo seguendo gli sviluppi nel Paese, si tratta di una questione che le istituzioni albanesi debbano trattarla in conformità alla legislazione e alla giurisprudenza, in pieno rispetto dei principi costituzionali e democratici”.

Più avanti lei ha sottolineato che “ora è fondamentale garantire il diritto costituzionale dei cittadini albanesi per votare nelle elezioni municipali e per garantire la continuità del governamento locale. Noi ripetiamo il nostro appello a tutte le parti di impegnarsi nel dialogo costruttivo per superare l’attuale crisi politica”.

La dichiarazione di Bruxelles arriva dopo la decisione del Presidente d’Albania, Ilir Meta per cancellare la data dello svolgimento delle amministrative, con la scusa dell’attuale crisi politica nel Paese. La maggioranza, da parte sua, si è opposta a tale decisione, fermamente dichiarando che le elezioni avranno luogo nella data stabilita, cioè il 30 giugno prossimo, intanto essa ha avviato le procedure per la destituzione del Presidente della Repubblica per violazione della costituzione.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter