Lago di Ocrida in UNESCO, valore aggiunto turistico

Solo pochi giorni dalla decisione di UNESCO per includere nella lista del patrimonio mondiale la parte albanese del lago di Ocrida, la delegazione dell’Ue a Tirana e la sua omologa nella Macedonia del Nord, insieme a rappresentanti di 30 organizzazioni della società civile si sono riuniti nella città di Ocrida per discutere sui benefici della cooperazione interconfinaria per elevare il potenziale turistico della zona del lago di Ocrida.

Gli ambasciatori Luigi Soreca e Samuel Zbogar, capi della delegazione dell’Ue rispettivamente in Albania e nella Macedonia del Nord hanno partecipato nella cerimonia di inaugurazione del centro di salvataggio della croce rossa a Ocrida, finanziato dal Programma per la cooperazione interconfinaria dell’Unione europea, la prima del genere nell’area.  

“Grazie anche dei fondi dell’Ue, il collegamento e la cooperazione tra le comunità locali in Albania e nella Macedonia del Nord vengono migliorati, lo stesso si può dire del potenziale turistico della zona. La cooperazione territoriale lungo la frontiera è più importante per la nostra politica di allargamento” – ha sottolineato l’ambasciatore Soreca.   

 

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter