La liberalizzazione dei visti in Kosovo una promessa elettorale

È da 10 anni ormai che i politici in Kosovo continuano a promettere la liberalizzazione dei visti.
Adesso che il paese si trova in campagna elettorale, il primo ministro ad interim, Ramush Haradinaj ha dichiarato che la liberalizzazione dei visti per Kosovo diventerà realtà quest’autunno.

“A settembre una delegazione tedesca del ministero degli interni visiterà Kosovo. La decisione sulla liberalizzazione dei visti è più vicina che mai”- ha dichiarato Haradinaj, sapendo benissimo che questo processo rimane bloccato dal Consiglio dei ministri dell’UE, che non l’ha ancora inserito nell’agenda.
Ma ciò non ha impedito ai leader di partito in Kosovo di menzionare l’abolizione dei visti per il Kosovo nelle loro promesse elettorali.

Alcuni esperti sottolineano in fatto di integrazione che le nuove istituzioni dell’UE non vedono con priorità la revoca dei visti per il Kosovo, visto che ci sono ancora stati dell’UE che sono scettici sul processo. Di conseguenza, secondo loro, la liberalizzazione dei visti per il Kosovo non sarà inclusa nell’agenda dell’UE fino al 2020.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter