Bundestag a favore dell’apertura negoziati dell’Albania con Unione Europea

 

Buone notizie arrivano dalla Germania con la votazione a favore dell’inizio dei negoziati di adesione per l’Albania della più grande formazione politica CDU- SCU e SPD. La notizia è stata confermata dal premier Rama stesso il quale ha dichiarato: “Grazie a tuttiv i deputati di CDU/CSU che alla fine hanno votato a favore dell’apertura dei negoziati. Quelli che hanno votato contro cercheremmo di convincerli con i passi positivi che faremmo. Grazie Angela per il continuo sostegno a favore dell’Albania”.

L’Albania deve adempiere una serie di condizioni per avere via libera il 18 ottobre. Inizialmente serve mettere in funzione la Corte Costituzionale e completare la Riforma Giudiziaria secondo le raccomandazioni di OSCE/ODIHR.

  1. Attuazione della riforma elettorale
  2. Procedimento penale per i magistrati che non hanno passato il processo di Vetting
  3. Procedimento penale verso colloro che sono legati all’acquisto dei voti durante le elezioni
  4. La creazione dell’Apposita Struttura Anticorruzione (SPAK)
  5. Un bilancio di successo nella lotta contro il crimine organizzato la corruzione
  6. La Riforma amministrattiva
  7. Convalidazione delle elezioni amministrattive del 30 giugno dalla Corte Costituzionale

Tra le principali condizioni esposte c’è anche la crisi politica, dove si fa appello ai partiti di dialogare e trovare una soluzione, in caso contrario tale situazione influenzerà in modo direttamente e negativamente nell’avvio dei negoziati. 

In totale ci sono 246 deputati nella più grande formazione tedesca, dove 28 di loro erano contro, mentre 4 hanno astenuto.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter