Gli studenti albanesi di architettura in Italia, studio sui monumenti culturali

Alcuni mesi fa è stato realizzato uno studio su alcuni monumenti culturali dagli studenti albanesi di architettura in Italia. Le conclusioni di questo studio sono state presentate durante un incontro organizzato dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (IOM), dove participava anche l’ambasciatore italiano a Tirana, Alberto Cutillo, la ministra della Cultura, Elva Margariti, e il ministro di stato per la Diaspora, Pandeli Majko.

Quest’ultimo, durante il suo discorso ha valutato il contributo dei giovani in tali progetti che sono a beneficio del loro paese d’origine. “L’Albania ha bisogno dell’esperienza e della competenza dei propri giovani. Questa iniziativa è un esempio splendido dei legami, dello scambio di informazione e dell’esperienza della diaspora qualificata albanese”, ha dichiarato il ministro.

I giovani studiosi, che sono parte del progetto “la diaspora come fonte per la tutela e il miglioramento dei monumenti culturali poco noti in Albania” hanno concluso i loro studi alla Facoltà di Architettura di Firenze,  come parte dello schema di Fellowship, del programma di IOM. Loro hanno svolto uno studio nei monumenti culturali albanesi in cinque villaggi: a Përmet, nel villaggio Bënjë, Leusë, Kosinë, a Razma (Scutari), e a Zvërnec (Valona).

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter