Inizia la valutazione dei danni post terremoto

La fase di ricerca e soccorso si può considerare conclusa. Adesso, sotto la guida della Protezione Civile ed Europea inizia un’altra fase, quella della valutazione dei danni che prevede la classifica degli edifici in tre categorie:
– edifici agibili
– edifici con necessità di intervento e riparazione
– costruzioni da abbattere

L’ambasciatore dell’Unione europea a Tirana, Luigi Soreca, in una conferenza stampa con il ministro della Difesa, Olta Xhaçkaka, ha affermato che esiste un coordinamento tra gli Stati per aiutare l’Albania in questa difficile situazione.

“Ho monitorato personalmente la situazione. Tutto sarà ben coordinato e inoltrato dal campo alle istanze che daranno il loro contributo. Abbiamo visto che le istanze dell’UE possono e devono recuperare i danni che l’Albania ha subìto dopo questa tragedia. Abbiamo speso per l’un l’altro per decenni e oggi stiamo spendendo per l’Albania, che ha una grande necessità. Anche i cittadini dell’UE stanno visitando l’Albania per mostrare la loro solidarietà e questo crea nuovi collegamenti “, ha detto Soreca.

“Il terremoto è stato davvero forte e la sfida di affrontare il danno sarà difficile, ma sono fiduciosa che insieme saremo in grado di costruire ogni casa crollata e danneggiata. Ciò che ci colpisce di più sono le vite perse”, ha affermato il ministro della Difesa Olta Xhacka.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter