Bregu: Mini-Schengen, maggiore crescita economica

“Il mini-Schengen dei Balcani si traduce in crescita economica del 7%” – afferma la Segretaria generale del Consiglio per la cooperazione regionale, Majlinda Bregu.

“Il consiglio per la cooperazione regionale appoggia tutte le iniziative che incentivano la creazione di un comune mercato per la nostra area” – ha detto Bregu, aggiungendo che “tali iniziative devono coinvolgere tutti in modo da superare le sfide che ci sono davanti”.   

Secondo lei, questa cooperazione regionale, il cosidetto mini-Schengen balcanico si traduce in crecita economica e, di concreto si prevede una crescita economica del 7% del Pil.

“Gli scambi commerciali dei paesi dei Balcani con l’Ue superano la cifra del 70%, ma la crescita del Pil è di solo 1.3%. Se abbiamo un andamento economico come quello dell’Ue, il Pil dei nostri paesi va a 7%. Il mercato commune europeo è nato dal bisogno di cooperare e di essere più forti per affrontare le sfide globali” – ha detto Bregu.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter