Coronavirus, nessun caso confermato in Albania

La responsabile del settore di epidemiologia presso l’Istituto della pubblica sanità, Eugena Tomini ha affermato che “circa 4.700 viaggiatori sono stati controllati nei valichi di frontiera in Albania”, aggiungendo che “le otto persone sospettate di una potenziale infezione da COVID-19 sono state sottoposte a tutte le indagini necessarie che poi sono risultate negative”. 

Il premier Edi Rama ha reagito sulle reti sociali, scrivendo che “ci stiamo preparando dal primo momento in cui è apparso Covid-19, in stretta collaborazione con l’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS)”.

Intanto il presidente del Partito democratico, (Pd), Lulzim Basha ha invitato il governo di smettere di fare propaganda. Secondo lui, il governo albanese deve adottare misure tangibili per adeguati controlli a tutti i cittadini provenienti dall’Italia in generale e dalle regioni colpite dal virus in particolare, al fine di prevenirne la diffusione nel paese.  

Il pubblico ministero a Tirana ha avviato indagini nei confronti di alcune farmacie a causa dell’abuso con i prezzi delle mascherine e di antivirali, poiché le persone le stanno acquistando a un elevato prezzo.

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter