Progetto PACEP ha reso possibile le riunioni online durante la pandemia

“Il progetto “Sostegno al Parlamento e al Progetto per l’educazione civica”, PACEP, finanziato dalla Svizzera e messo in atto da parte dell’OSCE a Tirana porterà al rafforzamento del Parlamento, delle sue funzioni legislative e alla creazione di un sistema di e-legislazione che consentirà la digitalizzazione dell’intero processo legislativo, essendo trasparente e accessibile al pubblico e a tutte le parti interessate”.

È stato reso noto nell’incontro del presidente del Parlamento, Gramoz Ruçi con l’ambasciatore dell’OSCE, Bernd Borchardt, e quello della Svizzera, Adrian Maitre. Durante l’incontro sono state valutate le misure adottate dal governo durante la pandemia e la normalizzazione della vita economica e sociale del paese.

In questo incontro si è parlato anche della riforma elettorale, senza fornire ulteriori dettagli da parte del parlamento. Ruçi ha affermato che grazie al progetto PACEP è stato possibile tenere riunioni online durante la pandemia, offrendo la massima trasparenza e pieno accesso ai media e ai cittadini.

“L’attuazione del progetto è iniziata in un momento in cui l’imperativo del funzionamento online è stato posto davanti al parlamento albanese, e il contributo del progetto PACEP è stato un grande supporto per lo sviluppo online di riunioni di commissioni e altre attività parlamentari. In questo modo, il parlamento ha adempiuto con successo alle sue funzioni legislative e di controllo anche durante la pandemia. È stato anche un contributo di questo progetto che il parlamento ha assicurato la massima trasparenza e il pieno accesso dei media e dei cittadini all’attività parlamentare durante la pandemia “, ha sottolineato Ruçi.

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter