Soreca, progetto di orientamento morale e economico

I beni immobili in possesso del crimine organizzato una volta messi sotto sequestro, vanno trasformati in centri sociali a servizio di donne e ragazze che hanno subito violenza oppure sono state trafficate, in modo che esse vengano reintegrate in società.

Parte di questo progetto esteso in tre città dell’Albania, Durazzo, Fieri e Saranda sono anche giovani condannati per contravvenzioni penali.

L’ambasciatore dell’Unione europea a Tirana, Luigi Soreca,in un’intervista televisiva afferma che “questo progetto non è solo un orientamento morale, ma anche economico. L’impatto non è solo economico, ma deve rendere l’idea che la legittimità è stata ripristinata”.

Riguardo i risultati dell’Operazione Forza della legge (OFL), Soreca sottolinea che “impazienti aspettiamo la finalizzazione delle operazioni, in modo che i beni confiscati vengano messi a disposizione del progetto comunitario”.

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter