Macovei: “Partiti politici, uniti verso attuazione delle riforme”

Si è svolta a Tirana la prima sessione della 12esima riunione della Commissione Parlamentare per la Stabilizzazione e l’Associazione UE-Albania. La sessione è stata presieduta da Monica Macovei, Presidente della Delegazione del Parlamento Europeo, mentre capo della delegazione albanese è stato Taulant Balla.

Macovei ha invitato i partiti politici albanesi ad unire gli sforzi verso l’integrazione. “Sul progresso delle riforme da parte dell’Albania ci siamo informati dalla Commissione Europea. Quello che serve è la positività, perciò i partiti politici devono stare insieme in questa fase di attuazione delle riforme. Serve un dialogo costruttivo tra le parti”, ha detto la signora Makovei.

Lei si è soffermata a parlare in particolare del bisogno di approfondire i passi nella riforma giudiziaria, ribadendo che l’implementazione di Vetting è un elemento chiave. “Ci sono molti Paesi che hanno adottato ottime leggi ma non le applicano. È importante testimoniare che le leggi funzionano e si possono applicare”, ha aggiunto Macovei.

Commentando la situazione creata in merito alle dimissioni di diversi magistrati, la signora Macovei ha affermato che “questo è un segno che hanno paura”. “Vogliamo che coloro che hanno commesso violazioni siano ritenuti responsabili, ma per il momento la questione più importante è il controllo approfondito di tutti i magistrati in Albania”, ha detto la Presidente della Delegazione del Parlamento.

Parte di questa riunione della Commissione Parlamentare per la Stabilizzazione e l’Associazione dell’UE-Albania era anche l’Ambasciatore dell’UE a Tirana, Vlahutin e il Ministro di Europa ed Affari Esteri, Bushati.

Quest’ultimo ha definito il 2018 come l’anno decisivo per il nostro Paese verso l’integrazione. Lui ha sottolineato di aspettare un rapporto da parte della Commissione Europea dove oltre l’evvidente progresso con le riforme venga stabilito anche l’inizio dei negoziati di adesione.

Mentre l’ambasciatore dell’UE a Tirana, Romana Vlahutin ha detto che il processo di integrazione richiede unità. “I cittadini sostengono le profonde riforme nel Paese e non hanno dubbi su questo processo di integrazione. Le possibilità per l’Albania in termini di apertura dei negoziati sono concrete. L’integrazione all’UE richiede unità”, ha ribadito la signora Vlahutin.